Vie del Sacro

La Via Francigena

13/12/2011 15.10.54
Una Via Francisca compare nei toponimi che interessano Veroli; i documenti risalgono al secolo XI ed il toponimo si ritrova anche nella cartografia di età moderna e più recente. La strada sembra indirizzarsi verso Boville Ernica e Frosinone.
Questo potrebbe essere l’indizio dell’esistenza di una via Francesca/Francigena anche se non sembra, all’attuale stato delle ricerche, che una via Francigena propriamente detta sia esistita veramente. In realtà i viandanti, seguono i mille rivoli stradali locali non hanno mai avuto difficoltà a trovare la direzione verso sud e gli imbarchi per l’Oriente.
Si può ritenere che il percorso maggiormente frequentato coincida con la Via Latina e che a Frosinone o a Boville Ernica nascesse un diverticolo per Veroli e da qui per Sora, Valle Comino, S.Biagio Saracinisco. Del resto la via maggiormente frequentata aveva anche i servizi per l’assistenza ai pellegrini che ogni epoca poteva offrire. Dall’alto medioevo in poi sino alla prima età moderna lungo le strade chiese particolarmente indirizzate verso l’ospitalità ( spesso direttamente legate ai benedettini a cui la regola rende obbligatoria l’assistenza ai pellegrini) queste saranno sostituite dalle osterie in età moderna ( molte di esse sono ancora esistenti ed individuabili lungo il tracciato della Casilina).

Vai alla mappa dell'itinerario


Copyright 2010 LAit Spa - Tutti i diritti riservati www.culturalazio.it powered by