Il cammino della fede nelle terre dell'olio

Alta Sabina e Valle Dell'Olio


Trebula Mutuesca

A circa 1,5 km dal centro abitato di Monteleone Sabino, in localita' Pantano, e' possibile ammirare gli scavi dell'antica citta' sabina di Trebula Mutuesca. Nel corso della storia fu citata da Strabone, Plinio il Vecchio e da Virgilio. I resti della citta' risalgono ad un periodo non superiore al IV secolo a. C., ma questo non esclude la presenza di un insediamento risalente ad epoche piĆ¹ antiche.

Nel 290 a. C. Trebula Mutuesca, in seguito alla conquista della Sabina da parte dei romani, subisce un notevole processo di sviluppo dovuto proprio alla sua romanizzazione, uno sviluppo soprattutto economico che mirava all'espansione delle colture attraverso le Ville Rusticae.

Nel corso del I secolo a. C. viene istituita a Municipium. A partire da questo periodo fino al I secolo d. C., tramite la ricca famiglia sabina dei Brutti Praesentes vengono realizzate moltissime opere ed edifici come le terme e l'anfiteatro, alcune delle quali sono ancora visibili, grazie agli scavi archelogici del 1958.

 


Copyright 2010 LAit Spa - Tutti i diritti riservati www.culturalazio.it powered by