Il cammino della fede nelle terre dell'olio

Alta Sabina e Valle Dell'Olio


Itinerario storico-artistico

Itinerario storico-artisti

04/03/2012 13.46.05

 

COMUNI

 

 

Itinerario tematico “Religioso”

 

Torricella in Sabina

Ingresso al percorso in prossimità del Ponte Sambuco (strada comunale) si percorre la via Francigena per circa 5,5 km, si svolta quindi a sinistra e dopo circa 240 m si trova il Santuario di Santa Maria delle Grazie.

Poggio San Lorenzo

Riprendendo la via Francigena in direzione sud-ovest dopo circa 2 km si giunge ad un incrocio con una strada rurale, percorrendo la quale si arriva all’Oratorio della Madonna dei Penitenti dopo circa 1,3 km. Tornando indietro alla via Francigena, in direzione sud si può attraversare il centro storico del Comune di Poggio San Lorenzo e deviare attraverso una strada secondaria alla Chiesa di San Michele Arcangelo a Capo Farfa, distante poco più di un km dall’abitato.

Monteleone Sabino

Prossimo luogo di interesse risulta essere la Chiesa di Santa Vittoria nel Comune di Monteleone, raggiungibile dopo aver percorso quasi 6,2 km e aver fiancheggiato l’abitato.

Poggio Moiano

Continuando in direzione sud per circa 2 km si entra nel territorio del Comune di Poggio Moiano: qui deviando dalla via Francigena è possibile raggiungere la Chiesa di San Martino, distante meno di 500 m dall’itinerario principale. All’interno dell’abitato di Poggio Moiano è possibile svoltare sulla Strada Regionale Licinese.

Orvinio

Percorrendo la Strada Regionale Licinese si giunge ad Orvinio, che dista circa 12,5 km e ospita la Chiesa e l’ex-convento di Santa Maria dei Raccomandati.

Pozzaglia Sabino

Da qui, attraverso una strada rurale si può giungere alla Chiesa Abbaziale di Santa Maria del Piano, dislocata 1,2 km a valle dell’abitato di Orvinio, nel Comune di Pozzaglia Sabino; continuando su questa strada in direzione del centro abitato di pozzaglia per circa 3,5 km, si giunge al luogo di preghiera di Santa Agostina. Da qui percorrendo la provinciale che conduce al turano, dopo 4 km si arriva al centro abitato di Montorio in Valle, dove, lasciando la strada provinciale, si può raggiungere l’eremo di San Michele dopo circa 1,4 km.

Scandriglia

Ritornando al comune di Orvinio e percorrendo la strada intercomunale per Scandriglia per circa 12,30 km si arriva nel centro storico di quest’ultima e da qui, attraverso due sentieri si giunge alla chiesa ed ex convento di San Salvatore Minore e all’ex monastero di San Nicola percorrendo rispettivamente 3,40 km e 0,50 Km circa. Da Scandriglia, percorrendo la strada provinciale in direzione ovest, si arriva al santuario di Santa Maria delle Grazie a Ponticelli dopo 2,20 km e si arriva alla frazione di Ponticelli dopo 2,50 km incrociando la via Francigena. Da questo punto, percorrendo nuovamente la via Francigena in direzione est dopo 6,40 km si incrocia il percorso alternativo alla Francigena che conduce all’abbazia di Farfa.

Poggio Nativo

Percorrendo tale anello per 3,80 km si arriva all’agglomerato di Osteria Nuova. Da qui, percorrendo la via Mirtense per 4,00 km circa si giunge a Poggio Nativo dove si trova il convento di San Paolo e la chiesa della SS. Annunziata.

Toffia

Ritornando ad Osteria Nuova e ripercorrendo l’anello per Farfa si arriva dopo 8,30 km nel comune di Toffia, nel cui centro storico si trova la chiesa di San Lorenzo e, percorrendo per 1,85 km la strada comunale, si arriva alla chiesa ed ex convento di San Alessandro. Da qui si può proseguire per Farfa o, tornando indietro e riprendendo la via Francigena, arrivare a Roma.    

 

Beni materiali inseriti nell’itinerario:

CASAPROTA: Castello, Chiesa di S. Domenico, Chiesa di S. Michele Arcangelo

FRASSO SABINO: Rocca Cesarini Sforza, Chiesa S. Pietro in Vincoli

MONTELEONE SABINO: Chiesa di S. Vittoria (benedettina) e Catacombe di S. Vittoria

ORVINIO: Castello di Orvinio, Chiesa ed ex convento S. Maria dei Raccomandati (francescana)

POGGIO MOIANO: Chiesa di S. Martino (benedettina)

POGGIO NATIVO: Convento di S. Paolo (benedettino - francescano) - Chiesa della SS. Annunziata, Castello Savelli

POGGIO SAN LORENZO: Oratorio della Madonna dei Penitenti - Chiesa di S. Michele Arc. a Capofarfa

POZZAGLIA SABINA: Eremo di San Michele - Chiesa Abbaziale di S. Maria del Piano (benedettina) – Luogo di preghiera di Sant’Agostina

SCANDRIGLIA: Santuario di S. Maria delle Grazie (francescano) - Ex Monastero di S. Salvatore Minore (benedettino) - Chiesa di S. Maria del Colle, Convento di S. Nicola

TOFFIA: Chiesa di S. Lorenzo (francescana) - Chiesa ed ex convento di S. Alessandro (francescana)

TORRICELLA IN SABINA: Monastero di S. Maria delle Grazie (agostiniana),  Palazzo Sforza Cesarini

 

Beni immateriali inseriti nell’itinerario:

Il territorio in oggetto è ricco di feste religiose (per lo più legate ai Santi patroni dei paesi e conseguentemente distribuite, in base alla ricorrenza della festa, durante tutto l’arco dell’anno, anche se la maggior parte di esse vengono celebrate in estate) a cui i pellegrini possono partecipare, ma c’è una festa ricorrente in 6 degli 11 Comuni e celebrata da tutti nel mese di giugno (solitamente il 13), quella di S. Antonio da Padova. 

Inoltre manifestazioni religiose, ma anche tradizionali e folkloristiche, sono le Infiorate del Corpus Domini (che si svolgono a giugno nei Comuni di Monteleone Sabino e di Poggio Moiano), di grande rilevanza non solo a livello locale, a cui può essere assimilata la festa “Un borgo in fiore” che si svolge a maggio nel Comune di Frasso Sabino.


Vai alla mappa dell'itinerario


Copyright 2010 LAit Spa - Tutti i diritti riservati www.culturalazio.it powered by